Yachting Art Magazine

VIDEO - The Optimist, la prima barca a vela di molti velisti... con prestazioni sorprendenti

Non c'è bisogno di fogli per far volare un Optimist! La prova in video, su Yachting Art Magazine!

L'Optimist (o 'opti', 'oppie', e 'vasca da bagno') è una piccola barca a vela solitaria, progettata nel 1947 in Florida, per l'iniziazione alla vela dei bambini. Di solito costruito in composito o CP Epoxy, questo gommone è spesso la prima barca a vela su cui si sale, il che dà luogo a regate antologiche! 

L'Optimist è senza dubbio la barca a vela più diffusa al mondo, con quasi 150.000 unità ufficialmente registrate nella sua classe in tutto il mondo. Questo yacht monotipo beneficia di una classe riconosciuta dalla Federazione Internazionale della Vela (FIV).

L'Optimist, progettato nel 1947 in Florida

Fu nel 1947 che l'Optimist fu immaginato dall'architetto navale americano Clark Mills, su iniziativa del maggiore Clifford McKay che, ispirato da una gara di saponette, voleva tenere i bambini impegnati sull'acqua, per evitare che andassero in giro per la città: la vela piuttosto che la delinquenza!

Riprendendo il concetto immaginato da Clifford McKay, Clark Mills ha quindi progettato una piccola barca a vela per bambini con uno scafo quadrato molto stabile, armata come un catboat, equipaggiata con una vela di gaff e una sciabola, che può essere costruita da un dilettante, da un foglio di compensato! I progetti sono stati poi offerti al Clearwater Yacht Club, che ne ha registrato il brevetto.

La prima flottiglia Optimist fu finanziata da commercianti locali e da allora la popolarità dell'Optimist non ha mai vacillato.

Optimist raggiunge l'Europa attraverso la Scandinavia

Migliorato dall'architetto navale danese Axel Damgaard, l'Optimist è stato introdotto in Europa dalla Scandinavia, ed è stato attivamente promosso dal plurimedaglialista olimpico Paul Elvstrøm. Nel 1960, il design dell'Optimist è stato modernizzato e la barca è diventata ufficialmente una classe monotipo nel 1995.

L'Optimist è generalmente la prima barca a vela su cui 120.000 bambini in 120 paesi di tutto il mondo hanno iniziato a navigare. Alle Olimpiadi di Londra, l'80% dei concorrenti della vela erano ex velisti Optimist!

I difetti delle sue qualità

Ricco di qualità, indetrônal nonostante i numerosi tentativi di alcuni cantieri navali, l'Optimist ha due difetti principali: il fatto che si riempie d'acqua molto più velocemente di quanto si vorrebbe, e il suo timone non pieghevole, che richiede di posizionarlo una volta a bordo, un'operazione non molto semplice per i principianti. 

Scheda tecnica Optimist

Scheda tecnica
Lunghezza 2,34 m
Larghezza 1,20 m
Peso da 35 a 45 kg
Tiraggio 7,8 cm
Altezza dell'albero 2,35 m
Superficie velica 3,60 m².
Architetto Clark Mills (1947)

Share this post

Comment on this post

Maurizio F 12/26/2019 14:56

Esteticamente non è uno splendore, ma per quel che ne so io, finora sembra stata efficace!

Francesco M 12/24/2019 09:42

Indubbiamente lo è stata e forse lo sarà ancora per tutti i bambini, io l'ho sempre considerata una vasca da bagno!